Liceo Classio Jesi Blog

Consigli per studiare al Liceo Classico

Se cerchi una scuola che possa darti delle basi solide per poter affrontare l’università, il liceo classico è quella che fa per te. Si tratta di uno dei percorsi di studi più tradizionali che si possa affrontare dopo il diploma di scuola media inferiore, ideale per desidera dare un’impronta umanistica ai propri studi superiori: le materie principali sono infatti il latino e il greco. Tra le materie principali, troviamo anche lingua e letteratura italiana, lingua e cultura latina e greca, storia, filosofia, Scienze Naturali e Storia dell’arte.

Riuscire a diplomarsi al classico non è una cosa semplice: c’è bisogno di un metodo di studio preciso e dettagliato, in grado di garantire uno studio costante del programma mano a mano che i professori vanno avanti. I rischi, in caso contrario, sono di rimanere indietro, e in una scuola come questa non è mai una cosa positiva. Bisogna abbandonare il metodo di studio usato fino ad ora nelle scuole medie, non più adatto, e iniziare a studiare costantemente utte le materie.

Seguire bene a scuola

I primi approcci con latino e greco non sono facili, anzi. E’ come studiare due lingue straniere molto complesse partendo praticamente da zero. Oltre a questo, si tratta di due culture molto lontane da quella moderna, per cui bisogna anche riuscire ad entrare in quest’ottica.

L’impegno è il segreto del successo in queste due materie. Per fortuna, la maggior parte del lavoro deve essere fatto a scuola, dando al latino e al greco un livello di attenzione maggiore della norma, non avendo paura di porre domande all’insegnante (che sta lì apposta per spiegare le cose) e non rimanendo mai indietro, soprattutto nella fase di apprendimento delle prime nozioni preliminari.

Fare i compiti a casa

Questo è importante in ogni scuola, ma nel classico ancor di più. La regola basilare è studiare ogni giorno, stando al pari del programma e senza arrivare a dover studiare centinaia di pagine il giorno prima dell’interrogazione, perché così non si avrà successo.

I compiti in classe

Per la matematica, non cambiano tanto le cose rispetto alle medie, mentre per latino e greco si!. Quando ci si trova di fronte ad una traduzione bisogna fare attenzione alla costruzione delle singole frasi, tenendo a mente che bisogna trovare prima di tutto il verbo, poi il soggetto, infine i vari complementi. Infine, un controllo globale a tutto il compito prima della consegna non guasta mai.

Le interrogazioni

Bisogna ricordare, in fase di interrogazione da parte dell’insegnante, di usare un linguaggio sempre forbito e consono alla materia che si sta affrontando. Bisogna dimostrare di aver capito quello di cui si sta parlando ed evitare di andare “a caso” nelle risposte.

Che strada seguire dopo il diploma?

Sono passati i cinque anni di studio e hai ottenuto il diploma, e ora? Il classico apre la strada ad ogni università che tu desideri fare, da studi umanistici fino a materie più tecniche (come ingegneria, ad esempio). Il metodo di studio fatto proprio durante i 5 anni di superiori ti tornerà indubbiamente utile negli anni universitari.

Fare il classico non significa, da un punto di vista della carriera professionale, diventare per forza un professione di italiano, latino o greco. Con questo diploma puoi fare praticamente di tutto: potrai diventare ingegnere, per assurdo potrai avere successo come trader nel mercato degli investimenti forex grazie alla capacità di analisi dei mercati che potrai fare applicato, nella pratica, il già citato metodo di studio (leggi questa lista dei migliori investitori forex del mondo, scoprirai che non tutti hanno studi economici alle spalle, anzi) e tanto altro. Non c’è davvero limite alle possibilità!

Have something to add? Share it in the comments.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *